RIAPERTURA TERMINI Avviso pubblico relativo alla concessione delle misure urgenti di solidarietà alimentare e di sostegno alle famiglie che versano in stato di bisogno per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche, di cui al Decreto d

RIAPERTURA TERMINI Avviso pubblico relativo alla concessione delle misure urg...

Dettagli della notizia

Il Comune di Soleto ha emanato un avviso pubblico per la concessione delle misure urgenti di solidarietà alimentare e di sostegno alle famiglie che versano in stato di bisogno per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche, di cui al Decreto del Ministro dell’interno del 24/06/2021.

I nuclei familiari dovranno presentare apposita istanza in due periodi temporali:

  • dal 28 aprile 2022 al 12 maggio 2022; le domande pervenute entro tale data verranno istruite con decorrenza immediata;
  • dal 13 maggio 2022 al 28 maggio 2022; le domande pervenute entro tale data verranno istruite sulla base delle risorse finanziarie risultanti residue, a seguito dell’assegnazione alle domande ritenute ammissibili, presentate nel primo periodo temporale.

Per ogni necessaria informazione si potranno contattare gli uffici di Segretariato sociale / Spiol – infogiovani.

Gli uffici preposti potranno aiutare chi ne avesse bisogno alla compilazione dell’istanza on line, che verrà poi sottoscritta in presenza del dipendente comunale dall’istante.

Le domande vanno presentate collegandosi al sito https://soleto.cartaspesa.it/modulo-richiesta-buono-spesa/, compilando il modulo di richiesta; dovrà essere allegata fotocopia del documento di identità e attestazione ISEE in corso di validità ( ordinario o corrente)del dichiarante.

Per accedere al beneficio i cittadini dovranno possedere i seguenti requisiti:

  • avere un’attestazione ISEE in corso di validità ( ordinario o corrente) non superiore a € 8000,00, con valore della componente patrimoniale mobiliare dell’ISEE, al netto delle detrazioni, non superiore ad € 10.000;
  • nessun componente del nucleo dev’essere beneficiario di altra contribuzione pubblica (esempio Cassa Integrazione ordinaria e in deroga, NASPI , ASDI, DIS- COLL- Reddito di Cittadinanza, Reddito di Dignità regionale);

Coloro che non posseggono i requisiti di cui al punto 1 e 2, possono comunque presentare istanza, dichiarando la particolare causa del disagio attuale che determina lo stato di bisogno. La valutazione verrà fatta, in questo caso, direttamente dall’Assistente sociale comunale mediante la presa in carico del nucleo. Si ricorda che le dichiarazioni mendaci rese sono perseguite penalmente. Anche coloro che, pur avendo i requisiti di cui ai punti 1 e 2, e vivono specifiche situazioni di disagio, possono segnalarlo nell’apposito modello di domanda per una valutazione aggiuntiva da parte dell’assistente sociale, nel caso in cui i fondi non siano sufficienti a soddisfare tutte le istanze.

N.B. I soggetti già beneficiari delle risorse per effetto degli avvisi pubblici precedenti, possono presentare nuova istanza, a partire dal trentesimo giorno dalla data di erogazione dei primi benefici.  Le dette istanze verranno valutate solo nell’ipotesi di risorse disponibili, dopo che in ogni periodo temporale verranno soddisfatte le istanze presentate dai nuovi beneficiari.

Non possono presentare nuova istanza coloro che abbiano ricevuto due concessioni dei benefici di cui agli Avvisi pubblici emanati in relazione alle risorse stanziate dal Ministero dell'Interno con decreto del 24/06/2021

Per quanto non espressamente indicato nel presente manifesto, si rinvia agli atti pubblicati sul sito del Comune.

Media

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su