Avviso d'asta pubblica per l'alienazione di un terreno di proprietà comunale

Scheda di dettaglio

L’Amministrazione Comunale, attraverso il presente avviso, rende nota l’indizione di un’asta pubblica per la vendita di un terreno di proprietà del Comune di Soleto, in esecuzione della Determinazione del Settore Tecnico n. 575 RG del 13/12/2021.

Art. 1 Oggetto
L’oggetto dell'alienazione, che avverrà, ai sensi degli artt.73 lett. c) e 76 del R.D. 827/1924, mediante asta pubblica ad unico incanto per mezzo di offerte segrete, esclusivamente paro o in aumento, confrontate con il prezzo a base d’asta, si compone di un unico lotto, così catastalmente individuato: 

  • immobile terreno sito in Soleto in via Cerni pari a 100 mq, censito al N.C.T. del Comune di Soleto, facente parte della particella n. 82 del Foglio n. 17; stato attuale locato; prelazione: ai sensi dell’art. 14 del Regolamento comunale; prezzo a base d’asta Euro 100.000,00.

Art. 2 Condizioni di vendita
L’immobile del presente avviso viene venduto nello stato di fatto e di diritto in cui esso si trova. La vendita è fatta a corpo e non a misura unitamente alle relative accessioni e pertinenze, così come possedute dal Comune di Soleto, ivi comprese le servitù, se e come esistenti, apparenti e non, o comunque aventi ragione legale di esistere e, quindi, anche quelle che potranno venirsi a creare. L’immobile sarà trasferito, al momento del rogito, liberi da formalità pregiudizievoli risultanti dai pubblici registri. Il Comune non risponde, nei confronti della parte acquirente, delle conseguenze derivanti da qualsiasi eventuale atto di tutela del possesso da parte di terzi rispetto al bene oggetto di alienazione, con esclusione espressa di qualsiasi garanzia per il caso di evizione totale o parziale.

Art. 3 Procedura e modalità di aggiudicazione
La procedura si svolgerà mediante asta pubblica con il metodo delle offerte segrete al rialzo, ai sensi degli articoli 73, comma 1, lettera "c" e 76 del R.D. 23 maggio 1924, n. 827 e secondo le procedure adottate dal "Regolamento comunale per l’alienazione e l’acquisizione di beni immobili e per l’alienazione di beni mobili di proprietà del Comune di Soleto", approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 32 del 28 settembre 2017, disponibile per la consultazione sul sito dell’Ente e al quale si rinvia per quanto non disciplinato dal presente avviso. L'aggiudicazione sarà effettuata a favore di chi abbia presentato l'offerta più vantaggiosa e il cui prezzo sia pari o maggiore rispetto a quello indicato nell'Avviso d'asta. Non si darà luogo ad aumento o diminuzione di prezzo per qualsiasi errore materiale nella descrizione del
bene posto in vendita o nella determinazione del prezzo a base d'asta, nella indicazione della superficie, dei confini, dei numeri di mappa e per qualunque altra differenza. Si procederà all'aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida. Se nessuna delle offerte risulterà pari o superiore al prezzo di base d’asta, la gara verrà dichiarata deserta. Dello svolgimento e dell'esito dell’asta verrà redatto apposito verbale, che riporterà l'ora, il giorno, il mese, l’anno, il luogo in cui si è dato corso alla gara, i nominativi dei partecipanti alla gara, le eventuali
osservazioni effettuate in corso di gara, le offerte proposte, le eventuali esclusioni, la migliore offerta. Il verbale non è sostitutivo degli effetti contrattuali e il passaggio di proprietà del bene avverrà con la stipula del successivo contratto, a seguito di aggiudicazione definitiva. Qualora non siano pervenute offerte nei termini, oppure le offerte non siano accettabili per qualsiasi ragione, viene compilato il verbale attestante
la gara deserta. Le offerte non conformi a quanto disposto nel presente avviso verranno dichiarate escluse dalla gara, così come saranno considerate nulle le offerte in qualsiasi modo condizionate, vincolate, sottoposte a termini, indeterminate.
L’esperimento dell’asta pubblica si terrà il giorno 20 dicembre 2021 , alle ore 12:00 presso la sede dell’Ufficio Tecnico del Comune di Soleto in via Ospedale M.G. Carrozzini n. 23, Soleto, in una sala appositamente adibita e aperta al pubblico tale da assicurare il maggior grado di trasparenza nelle operazioni di scelta del contraente-acquirente ed il rispetto della normativa anti Covid-19.


Art. 4 Domanda di partecipazione
La domanda di partecipazione dovrà essere presentata in conformità al modello allegato debitamente sottoscritta dall’offerente o dal  procuratore speciale o dal legale rappresentante se trattasi di persona giuridica e su di essa dovrà essere apposta una marca da bollo da € 16,00. Essa dovrà contenere:

  1. per le persone fisiche: nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, codice fiscale dell’offerente;
  2. per le persone giuridiche o enti: la ragione sociale/denominazione sociale, la sede legale, l’iscrizione presso il Registro delle Imprese o equivalente in paesi UE, il codice fiscale e la partita IVA, nonché le generalità del legale rappresentante o di chi sottoscrive l’offerta e le giustificazioni dei poteri di firma;
  3. in tutti i casi in cui intervenga un procuratore speciale dovrà essere, inoltre, allegata la procura in forma di atto pubblico o scrittura privata autenticata, in originale o copia conforme;
  4. autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/2000, con cui l’offerente dichiara:
    - le proprie generalità e, nel caso di società, quelle delle persone aventi titolo a rappresentarla;
    - (se trattasi di Società) che la Società non si trova in stato di fallimento, liquidazione, concordato preventivo o che non sia in corso, nei confronti della ditta procedimenti di una di tali situazioni;
    - (se trattasi di Società) che la Società non è assoggettata alla sanzione amministrativa dell'interdizione all'esercizio dell'attività o del divieto di contrattare con la pubblica amministrazione, di cui all'articolo 9, comma 2, lettera c) del decreto legislativo 8 giugno 2001 n.
    231, anche in sede cautelare;
    - (nel caso in cui il concorrente sia una persona fisica) di non essere stato dichiarato interdetto, inabilitato, fallito o sottoposto ad altra procedura concorsuale e che a suo carico non sono in corso procedure per nessuno di tali stati;
    - di non trovarsi nelle condizioni di incapacità a contrattare con la Pubblica Amministrazione;
    - di non trovarsi in una delle circostanze che, secondo la normativa vigente, costituiscono cause di esclusione dalla partecipazione a pubblici appalti;
    - che non sussistono a proprio carico procedimenti in corso per l'applicazione di una delle misure di prevenzione o di una delle cause ostative di cui al D.lgs. n. 159/2011;
    - di aver preso esatta cognizione della natura dell'asta e di tutte le circostanze generali e particolari che possono influire sulla stessa, tali da consentire l'offerta;
    - di conoscere ed accettare senza riserva alcuna il presente bando di gara;
    - che sono a carico dell’acquirente sia le spese tecniche (frazionamenti, volture, trascrizione,ecc.) che le spese contrattuali e di registrazione notarile.

 

Art. 5 Allegati alla domanda di partecipazione
Devono essere allegati alla domanda di partecipazione, pena esclusione:
- copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità del firmatario della domanda;
- procura speciale, nel caso di un intervento di un procuratore speciale; - a pena di irricevibilità dell’offerta, il deposito cauzionale di importo pari al 10% del valore a base d’asta, versato con le modalità di cui al successivo articolo;


Art. 6 Cauzione
A pena di esclusione, dovrà essere versata una cauzione pari al 10% dell’importo a base d’asta per complessivi € 10.000,00 (euro diecimila/00), mediante polizza fideiussoria bancaria o assicurativa, avente validità di almeno centottanta giorni dalla data di scadenza del termine di presentazione dell’offerta, recante la clausola della rinuncia alla preventiva escussione del debitore principale, ai sensi dell’art. 1944 del Codice civile. Il deposito cauzionale fatto a garanzia dell’offerta non sarà considerato in conto del prezzo di vendita e la polizza sarà svincolata a seguito della stipulazione del contratto. Le cauzioni non sono fruttifere, né i concorrenti potranno pretendere indennizzi di sorta. Copia della polizza dovrà essere allegata alla domanda di partecipazione. La cauzione sarà incamerata dall'Amministrazione Comunale,
mediante escussione della polizza, qualora l'aggiudicatario si rifiuti di stipulare il contratto o non esegua, nei termini previsti dal presente avviso e dal Regolamento comunale, gli adempimenti posti a suo carico. Non sarà ritenuta valida la garanzia prestata in forma diversa da quella sopra indicata. Per tutti gli altri partecipanti, lo svincolo della polizza si intende realizzato automaticamente decorsi 30 giorni dalla
conclusione delle operazioni di gara.


Art. 7 Modalità di partecipazione
La domanda di partecipazione ed i relativi allegati dovranno essere contenuti in un plico debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura che dovrà riportare all’esterno, oltre alle generalità dell’offerente, la seguente dicitura: “Offerta per l’acquisto di un terreno di proprietà del comune di Soleto. Gara Pubblica”
All’interno dello stesso plico dovrà esserci una busta sigillata contenente l’offerta, controfirmata sui lembi di chiusura riportante all’esterno la dicitura “Offerta economica”.
Il termine ultimo per la partecipazione all’asta è fissato nel giorno 20 dicembre 2021 alle ore 10:00.

Art. 8 Offerta economica
L’offerta economica, redatta in lingua italiana su carta legalizzata con marca da bollo da euro 16,00, dovrà indicare l'oggetto dell'asta e le generalità dell'offerente (nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, codice fiscale). Nel caso in cui l'offerta sia presentata da una persona giuridica dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante e dovrà indicare, oltre all'oggetto dell'asta e alle generalità del sottoscrittore, anche i dati identificativi quali ragione sociale, codice fiscale, partita I.V.A. e sede. Nel caso in cui l'offerta sia fatta per persona da nominare devono rispettarsi le prescrizioni di cui all'articolo 81 del Regio Decreto n.827/1924.
Il prezzo offerto dovrà essere esclusivamente pari o in aumento rispetto a quello posto a base d'asta pari ad € 100.000,00 (euro  centomila/00). Il prezzo offerto deve essere indicato sia in cifre che in lettere; in caso di discordanza sarà ritenuta valida l'indicazione più vantaggiosa per l'Amministrazione. Non sono ammesse offerte soggette a termini o condizioni diverse da quelle indicate nel presente avviso.
L'offerta potrà essere presentata in modo unitario e solidale anche da più soggetti, siano essi persone fisiche e/o giuridiche. In tale caso l'offerta dovrà essere sottoscritta da ciascuna delle persone fisiche interessate, nonché dai legali rappresentanti delle persone giuridiche offerenti. Inoltre, ciascuno dei soggetti sottoscrittori dell'offerta dovrà allegare le dichiarazioni richieste dal presente avviso. I soggetti
sottoscrittori dell'offerta si obbligano, in caso di aggiudicazione, a sottoscrivere unitariamente ed in modo solidale il conseguente atto di locazione. 

Art. 9 Criterio di aggiudicazione
L’immobile verrà aggiudicato a favore del soggetto che avrà offerto il prezzo più alto.


Art. 10 Oneri a carico del soggetto aggiudicatario
L'aggiudicatario sarà tenuto a:
- versare il prezzo di vendita dell'immobile nonché farsi carico di tutte le spese di natura amministrativa (valori bollati, imposta di registro, diritti d'ufficio, spese notarili) o tecnica (frazionamenti, volture, trascrizioni, ecc.), contestualmente alla stipula dell'atto di compravendita.
Nel caso di mancata effettuazione di tale versamento, la vendita sarà ritenuta risolta e la cauzione sarà incamerata dall'Amministrazione. Analogamente, la cauzione verrà incamerata qualora non si addivenga alla stipula del contratto per qualsiasi altra causa dipendente dalla volontà dell'aggiudicatario;
- stipulare il contratto di compravendita entro 45 giorni dal ricevimento della comunicazione dell'aggiudicazione definitiva, con avvertenza che, in caso contrario, l'Amministrazione potrà ritenersi svincolata dal rapporto comunque formatosi con l'aggiudicazione. Il mancato
adempimento a quanto richiesto ai punti precedenti e/o l'accertamento da parte della Comune che il soggetto aggiudicatario o la ditta concorrente non sono in possesso dei requisiti richiesti per la partecipazione all'asta, comporteranno la decadenza dall'aggiudicazione che, fino a tale momento, deve intendersi sottoposta a condizione risolutiva espressa.

Art. 11 Altre informazioni
È fatto divieto al concorrente di partecipare alla gara contestualmente in forma individuale ed in quella congiunta, pena l’esclusione dalla gara del soggetto stesso e del raggruppamento cui esso partecipi. Non sono ammesse le offerte condizionate e quelle espresse in modo indeterminato. L’aggiudicatario dovrà procedere al pagamento del prezzo integrale di acquisto contestualmente alla stipula dell’atto di
compravendita e allo stesso verrà riconsegnata la cauzione provvisoria prestata, ai fini della partecipazione alla gara, mediante assegno circolare. L’offerta vincola immediatamente l’aggiudicatario, mentre sarà impegnativa per l’Amministrazione soltanto dopo che sarà adottata la determinazione dirigenziale di approvazione delle operazioni di gara. Dalla data dei rogiti di compravendita decorreranno gli effetti attivi e
passivi e i compratori verranno immessi nel formale possesso dei beni compravenduti. Al fine dell’invio delle comunicazioni inerenti alla procedura in oggetto il concorrente dovrà indicare, nell’istanza di partecipazione alla gara, il domicilio eletto e l’indirizzo di posta elettronica certificata se posseduta. È obbligo del concorrente comunicare tempestivamente all’Amministrazione ogni variazione sopravvenuta
nel corso della procedura di gara circa l’indirizzo della PEC o il domicilio eletto ove ricevere le comunicazioni. Per quanto non previsto nell’avviso d’asta varranno le disposizioni del Regolamento comunale in materia di alienazioni e, in quanto compatibile, il R.D. 827/1924. In caso di mancata stipulazione del contratto nel termine fissato, l'Amministrazione si riserva la facoltà di richiedere all'aggiudicatario gli eventuali danni provocati da tale comportamento e si riserva la facoltà di scegliere se procedere ad un nuovo avviso di vendita o se aggiudicare al secondo miglior offerente. Il Comune si riserva altresì la facoltà di non procedere all'aggiudicazione della gara, dandone comunque comunicazione ai concorrenti, senza che gli stessi possano avanzare alcuna pretesa al riguardo. La documentazione non in
regola con l'imposta di bollo sarà regolarizzata ai sensi di legge. Le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l'offerta devono essere in lingua italiana o corredati di traduzione giurata. 

Documenti e link

Documenti allegati:
X
Torna su