Avviso d'asta per l'affidamento in concessione della gestione di n. 3 impianti pubblicitari per affissione poster 6x3

Scheda di dettaglio

Oggetto dell’aggiudicazione è la concessione d’uso e la gestione a titolo oneroso degli spazi
pubblicitari comunali costituiti da n. 3 impianti per affissioni di poster mono- facciali mt 6x3 per
la durata di 3 anni.
Il rapporto di concessione e le modalità di gestione degli impianti sono disciplinati in apposito
capitolato approvato con la stessa determinazione, cui le parti dovranno attenersi per tutta la durata
della concessione.


2) SPAZI OGGETTO DELLA CONCESSIONE
Gli spazi pubblicitari da assegnarsi in concessione d’uso sono in totale n. 3 come individuati nella
seguente tabella:
n. Ubicazione n. impianti Tipo impianto
1 Via Martano 1 Mono-facciale 6x3
2 Viale Italia (vicino poste italiane) 1 Mono-facciale 6x3
3 Viale Italia (curvone) 1 Mono-facciale 6x3

3) SOGGETTI AMMESSI
Sono invitati a partecipare alla selezione gli operatori economici indicati nell'art. 45 del D. Lgs.
50/2016.
Gli operatori devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
1- requisiti generali di cui all'art.80 del D.Lgs. n.50/2016 per poter contrarre con la pubblica
amministrazione ( sia in capo all'impresa sia in capo a ciascun soggetto munito del potere di
rappresentanza dell'impresa);
2- iscrizione dell'impresa alla C.C.I.A.A. per attività coerenti con quelle del servizio oggetto
della procedura d’asta;
3- di non essere incorso in cause che comportano l'incapacità di contrarre con la Pubblica
Amministrazione, o di interdizione legale e/o giudiziale, ai sensi dell'art. 80 del d. Lgs. 50/2016.

4) MODALITA’ DI CONCESSIONE IN USO E PREZZO A BASE D’ASTA
La concessione in uso degli spazi pubblicitari oggetto del presente avviso, sarà effettuata mediante
asta pubblica ad unico incanto , con il metodo delle offerte segrete a rialzo rispetto al prezzo posto a
base d’asta, relativo al canone di concessione d’uso annuo, stabilito in euro 1.800,00 per le 3
postazioni, secondo le modalità previste dagli art. 73 primo comma, lett. c) e 76 del R. D. 23
maggio 1924 n. 827.
Le offerte per la concessione in uso dovranno, a pena di esclusione, riguardare tutte e 3 le
postazioni indicate nel precedente paragrafo ed essere superiori o pari al prezzo a base d’asta
stabilito come sopra indicato, rinviando al successivo paragrafo 6) circa i criteri di aggiudicazione.
Al medesimo soggetto non è consentito presentare più offerte.
Le offerte hanno natura di proposta irrevocabile. Sono pertanto immediatamente vincolanti per
l’offerente, nel mentre ogni effetto giuridico obbligatorio nei confronti del Comune di Soleto
consegue all’aggiudicazione definitiva.

5) MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE ALL’ASTA PUBBLICA E DOCUMENTAZIONE DA
PRESENTARE
Chiunque intenda partecipare all’asta dovrà far pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12:00
del giorno 11/10/2019, un plico debitamente chiuso, controfirmato su tutti i lembi, recante il
nominativo del mittente, il suo domicilio e riportante la seguente dicitura “Asta pubblica del
15/10/2019 per la concessione d’uso triennale di n. 3 impianti pubblicitari formato 6x3”.
Essa dovrà essere indirizzata a Comune di Soleto, p.zza Vittorio Emanuele II – 73010 – Soleto e
potrà essere presentata:
– direttamente all'ufficio protocollo dell'ente;
– mediante raccomandata A.R.
Non si terrà conto delle domande che, pur spedite nei termini, perverranno al Comune oltre il giorno
e l'ora di scadenza innanzi fissati. Il recapito della domanda resta pertanto ad esclusivo rischio del
mittente, ove per disguidi postali o per qualsiasi altro motivo non pervenga entro il termine di
scadenza all'indirizzo di destinazione.
Nel plico di cui sopra dovranno essere contenute, a pena di esclusione, n. 2 buste debitamente
chiuse, controfirmate sui lembi di chiusura, recanti il nominativo del mittente, e rispettivamente,
sulla prima busta la dicitura “BUSTA A – Documentazione amministrativa” e sulla seconda busta la
dicitura “Busta B” – Offerta economica”.
La busta A deve essere regolarmente sigillata, controfirmata sui lembi di chiusura, riportare
l’indicazione del mittente e recare la dicitura “ DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA”. Al
suo interno dovrà essere inserita l’istanza di ammissione all’asta da redigersi sul modello di cui
all’allegato 1, e dovrà riportare i dati identificativi dell’offerente (denominazione, sede, codice
fiscale, partita iva).
Tale dichiarazione deve essere sottoscritta con firma estesa e leggibile, a pena di esclusione, dal
soggetto offerente, ovvero, trattandosi di offerta presentata da persona giuridica, dal suo legale
rappresentante o da un suo procuratore.
Alla dichiarazione dovrà essere allegata a pena di esclusione, copia fotostatica del documento
d’identità in corso di validità.
L'istanza dovrà contenere le seguenti dichiarazioni, rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n.
445/2000:
1- che il soggetto partecipante è iscritto al Registro delle Imprese, con indicazione del numero e
data di iscrizione, provincia di iscrizione, denominazione sociale, codice fiscale, partita IVA,
oggetto;
2- che il soggetto partecipante non si trova in alcuna delle condizioni di esclusione dalle gare di
appalto di cui all'art.80, comma 2, comma 4, comma 5, lett. b), c) ,e), f), g), h), l) del D.Lgs.
n.50/2016;
3- dichiarazione in cui comunicano all’ente di aver preso esatta ed integrale visione del capitolato e
di accettarne senza riserva alcuna le norme ed i patti in esso previsti.
La busta B – Offerta economica – dovrà contenere a pena di esclusione, la seguente
documentazione:
- Offerta economica da redigersi sul modello di cui all’allegato 2 del presente avviso d’asta,
redatta in bollo e sottoscritta dal soggetto offerente con l’indicazione in cifre e lettere del
prezzo di concessione in uso annuale e triennale per tutte e tre le postazioni unitariamente.
I valori riportati nell’offerta economica devono essere espressi in numeri e lettere. In caso di
discordanza, sarà ritenuta valida l’indicazione espressa in lettere. L’offerta economica deve essere
sottoscritta dal rappresentante legale.
Saranno escluse le istanze:
– pervenute fuori termine;
– prive della fotocopia di un documento di identità in corso di validità del sottoscrittore;
– prive dei requisiti per l'ammissione.

6) APERTURA DEI PLICHI E AGGIUDICAZIONE
L’apertura dei plichi avverrà in seduta pubblica il giorno alle ore presso la Sala
Il funzionario che presiederà l’asta, alla presenza di due testimoni e del segretario verbalizzante,
oltre che l’eventuale pubblico ammesso, procederà per ogni plico:
a) Al controllo del plico chiuso, verificando che sia pervenuto al comune di Soleto entro il termine
indicato nel presente avviso d’asta;
b) all’apertura della busta contenente la documentazione amministrativa e alla verifica della
completezza e correttezza della documentazione presentata;
c) all’apertura della busta contenente l’offerta economica, della quale darà lettura ad alta voce;
d) all’aggiudicazione provvisoria a favore del concorrente che avrà offerto il prezzo più elevato
rispetto a quello posto a base d’asta.
Dell’esito della procedura di aggiudicazione sarà redatto apposito verbale a cura del segretario.
Le offerte non conformi a quanto disposto nel presente avviso d’asta saranno escluse dall’asta,
come resteranno escluse le offerte in qualsiasi modo condizionate, vincolate, sottoposte a termini,
indeterminate o che facciano riferimento ad altre offerte.
In sede di gara l’aggiudicazione sarà dichiarata solo in via provvisoria, diventando definitiva giusta
successiva determinazione dirigenziale, a seguito della verifica del possesso, da parte
dell’aggiudicatario provvisorio, dei requisiti indicati nell’avviso d’asta e dichiarati in sede di gara.
Si procederà all’aggiudicazione dell’asta anche in presenza di una sola offerta valida.
In caso di migliori offerte uguali, se tutti i concorrenti interessati sono presenti alla seduta d’asta
essi vengono invitati a migliorare ulteriormente le rispettive offerte, indicando verbalmente i nuovi
maggiori importi. Qualora nessuno intenda migliorare l’offerta ovvero manchi anche uno solo dei
concorrenti interessati, il Presidente della commissione giudicatrice procede all’aggiudicazione
provvisoria per estrazione a sorte.
Il soggetto che verrà dichiarato aggiudicatario in via provvisoria sarà immediatamente vincolato ed
obbligato ad ogni effetto di legge, nel mentre ogni effetto giuridico obbligatorio nei confronti del
comune di Soleto conseguirà all’aggiudicazione definitiva.

7) CAUZIONE
A garanzia delle obbligazioni derivanti dalla presentazione dell’offerta e dell’aggiudicazione
dell’asta, ivi compresi la stipula del contratto, la mancata sottoscrizione dello stesso per fatto
dell’aggiudicatario ed il pagamento del prezzo, è previsto il deposito cauzionale infruttifero di euro
90,00 , pari al 5% dei prezzi dei complessivi canoni annui di concessione a base d’asta.

8) CORRISPETTIVO DOVUTO PER LA CONCESSIONE IN USO E MODALITA’ DI
PAGAMENTO
La concessione d’uso degli spazi pubblicitari è subordinata al pagamento da parte del
Concessionario di un corrispettivo in denaro a titolo di canone risultante dal provvedimento di
aggiudicazione definitiva. Tale canone dovrà essere corrisposto in rate semestrali in via anticipata
entro il primo giorno del mese successivo alla consegna delle aree .
La tassa di occupazione del suolo pubblico non trova applicazione nella concessione in oggetto, in
quanto ricompreso nel canone di concessione /aggiudicazione.

9) IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA’
Il concessionario, in qualità di soggetto passivo di cui all’art. 8 del D. Lgs. 507/93, dovrà presentare
prima di iniziare la pubblicità, la dichiarazione cumulativa degli impianti pubblicitari ad esso
assegnati.
L’imposta comunale annua sulla pubblicità prevista dagli art. 7 e 14 del D. Lgs. 507/93, dovrà
essere corrisposta anticipatamente secondo le vigenti disposizioni e tariffe annue del tributo.
Il concessionario non ha titolo per beneficiare di riduzioni o agevolazioni fiscali o rimborsi ai fini
dell’imposta comunale sulla pubblicità e del canone.

10) AGGIUDICAZIONE
Dopo aver concluso le operazioni di gara, il funzionario che presiederà l’asta procede a predisporre
e dichiarare la proposta di aggiudicazione.
La proposta di aggiudicazione è sottoposta ad approvazione da parte del Responsabile del Settore
Bilancio e Finanze del Comune di Soleto, che vi provvederà con apposita determinazione entro 30
giorni dalla ricezione.
Nello stesso termine si procederà alla verifica in capo al concorrente aggiudicatario dei requisiti di
ordine generale e dei requisiti di carattere tecnico - professionale oggetto di dichiarazioni sostitutive
rese per la partecipazione alla gara. A tal fine l'aggiudicatario ha obbligo di produrre la
documentazione attestante il possesso dei requisiti non rilevabili direttamente dalla stazione
appaltante. In ogni caso l’aggiudicazione diventa efficace dopo la verifica dei requisiti prescritti,
giusta indicazioni di cui all’art. 32, comma 7, D.Lgs. 50/2016.
Nel caso che dalla verifica emerga il mancato possesso dei requisiti dichiarati, si procederà
all'esclusione del concorrente dalla gara e all’aggiudicazione in favore del concorrente che segue in
graduatoria.
L'aggiudicazione definitiva è comunicata entro cinque giorni a mezzo PEC o con raccomandata con
avviso di ricevimento all’aggiudicatario e al concorrente che segue in graduatoria, oltre agli altri
soggetti indicati dall’art.76, comma 5, D. Lgs. 50/2016.
L’offerente è vincolato alla propria offerta per 180 giorni dalla data di scadenza del termine dipresentazione delle offerte.

11) RILASCIO DELLA CONCESSIONE
Entro 10 (dieci) giorni dalla comunicazione di aggiudicazione definitiva, il Responsabile del settore
Finanziario provvederà al rilascio dell’atto di concessione degli impianti pubblicitari.
L’aggiudicatario dovrà procedere alla sottoscrizione per accettazione dell’atto di concessione entro
il termine di 10 (dieci) giorni dalla comunicazione da parte dell’Ente.
Il rilascio dell’atto di concessione è subordinato all'esito positivo della regolarità contributiva
(DURC) e delle procedure previste dalla normativa vigente in materia di lotta alla mafia.
Le spese sono interamente a carico dell’aggiudicatario.
In caso di mancata comunicazione di convocazione da parte dell’Ente per la sottoscrizione dell’atto
di concessione nel termine fissato, l’aggiudicatario può sciogliersi dal vincolo mediante espressa
notifica alla stazione appaltante. All’aggiudicatario non spetta alcun indennizzo, salvo il rimborso
delle spese documentate sostenute.
Se invece l’aggiudicatario a seguito di comunicazione non sottoscrive l’atto nel termine prefissato,
non spetterà alcun rimborso e la sua offerta verrà dichiarata decaduta.
Per tutte le condizioni non previste nel presente disciplinare, si fa espresso riferimento al capitolato
d’oneri per l’espletamento del servizio di tesoreria di questo Ente e ad ogni altra disposizione
vigente disciplinante la materia.
E’ vietata la cessione totale o parziale del contratto ed è altresì vietata ogni altra forma di
subappalto.

12) CONTROVERSIE
La tutela giurisdizionale davanti al giudice amministrativo, TAR territorialmente competente per la
Puglia, è disciplinata dal codice del processo amministrativo. Il ricorso avverso il provvedimento di
esclusione e/o aggiudicazione può essere proposto entro 30 giorni dalla comunicazione di cui
all'art.79 del D.Lgs. 163/2006.

Documenti e link

Documenti allegati:
X
Torna su